L’Elogio della Passione (e del Pusher)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per chi sta sviluppando dal 2015 un progetto come Rugbytots (motricità di base con la palla ovale dai 2 ai 6 anni) saldandolo alle esperienze passate (2008) dei Castori di Lugano (Minirugby, dai 7 ai 12 anni), cioè io nella fattispecie, e anche per gli altri allenatori, affermare il primato della passione in tutto ciò che facciamo è una banalità.

Ma la passione è un valore ancora più importante nella crescita di un bambino. Chi cresce senza aver mai provato un grande trasporto emotivo non ha pienamente vissuto, non si è pienamente realizzato.

Le passioni … si realizzano nel tempo trasformandosi in relazioni amorose stabili, professioni vissute con pienezza, sport e benessere pieni, appunto. Quindi, saper evocare e sostenere la passione nei nostri bimbi è un modo molto efficace di intendere il ruolo di educatori e genitori e uno dei principali obiettivi “didattici” nell’età dell’infanzia.

E’ una costante scoprire, nelle interviste dei giocatori di alto livello, il grande trasporto con cui descrivono l’origine della propria passione di atleti. Nel Rugby succede spesso… “ho cominciato a giocare a 5 anni….il gruppo…l’amicizia…” e basta leggere questa intervista a Parisse (capitano della nazionale italiana di rugby) per apprezzare i rimandi e i ricordi alla sua infanzia.

Noi siamo sempre consapevoli che al centro del quadro ci sono i bambini e che la prima (forse unica) e principale “istigazione” che dobbiamo saper mettere in atto è proprio la passione. Facendola poi maturare per farla divenire un richiamo costante, settimanale. Ebbene sì siamo “pusher” istituzionali… ma di roba buona però 😉

Le foto di questa pagina sono il risultato della consegna ai Castori della divisa di squadra e del pallone “personale”. Con Mattia e Matteo ma, sono certo con tutti, l’operazione ‘Identità e Responsabilità‘ è stato un colpo strategico ben assestato.

Da qui cominciano molte grandi cose…. che necessitano di una combinazione di sterminati fattori per fare di un bambino uno sportivo, magari d’èlite. Anche di genitori pronti a fare le foto in ammirazione della passione dei loro figli e di mandarle all’allenatore che gongola….

Danghiù…

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-

Annunci

Autore: Tiziano Galli

Ex - Giocatore di Rugby. Nel 2008 è co-fondatore del Rugby Club Castori Lugano. Dal 2010 al 2015 cura il settore giovanile del Rugby Lugano - LNA dove ricopre il ruolo di Dirigente/Vicepresidente. Presidente in carica dell'Associazione Rugby Svizzera Italiana. Nel 2015 fonda un centro RugbyTots per il Ticino (www.rugbytots.ch) con cui intraprende un programma di sviluppo del Rugby nei vari distretti Ticinesi. Dal Feb 2015 circa 500 bimbi e bimbe dai 2 ai 7 anni vengono coinvolti in corsi di motricità con la palla ovale. Con il Progetto Tutti Neri Ticino (vincitore Sanitas Challenge 2016-fase regionale) e l'Associazione omonima si è creata una piattaforma per lo sviluppo del Minirugby in Ticino di cui il blog minirugbyinticino è il mezzo comunicativo principale. Se sei un portatore sano di filosofia sportiva in età infantile e giovanile e vuoi sostenere le nostre iniziative chiama lo 0797926579 (Tiziano) o scrivi a tuttineriticino@gmail.com ci aiuterai a far crescere una disciplina sportiva che merita di essere valorizzata e sviluppata in Ticino!!

Rispondi