Scopo del gioco

Annunci

Ogni sport ha un obiettivo e un gesto particolare, a cui viene attribuito un punteggio, per raggiungere la vittoria sull’avversario.

Nel  Rugby questo gesto è la META e vale 5 punti. Dopo ogni meta la squadra che la realizza ha la possibilità di effettuare la TRASFORMAZIONE, ovvero un calcio in mezzo ai pali che vale 2 punti.

Lo scopo del gioco è quindi, fondamentalmente e indipendentemente dalla vittoria finale, quello di portare la palla ovale oltre la linea di meta e toccarla a terra.
Il concetto non sembri banale perché,

…lo scopo “intimo” del gioco di un rugbista, a qualsiasi livello, non è vincere ma fare meta. Ne è la prova che vincere senza segnare nemmeno una meta all’avversario è, nei commenti di fine gara, un malcelato fastidio e la prova della propria incapacità a mettere fisicamente sotto l’avversario (concedendogli una piccola rivalsa…).

E’ infatti quasi impossibile che una partita di rugby finisca 0-0 ed è molto difficile che non ci sia nessuna meta. Questo fatto è legato alle caratteristiche del gioco.

Il calcio è uno sport in cui le geometrie sono di ampio respiro e il goal è spesso un colpo ben assestato ed estroso. Talvolta difficile da realizzare nei 90 minuti e lo 0-0 non è raro. Il basket è uno sport veloce, con pochi giocatori, in cui il punteggio finale è una sommatoria in un  incessante testa a testa. Lo 0-0 non si verifica mai.

Il Rugby come il basket non concede respiro, ma è giocato su un campo di calcio e con 15 giocatori per parte che rendono gli 80 minuti e oltre, del tempo regolamentare, una battaglia meticolosa di conquista del territorio.

Segnare la meta diventa così un obiettivo personale e collettivo faticoso da raggiungere ma quasi certo, come è quasi certo che l’avversario segni una meta a sua volta. Inoltre nel Rugby contano meno le ampie geometrie, il gioco è spesso di frontiera e, contrariamente al senso comune, è basato sull’evitare l’avversario e lo scontro per avanzare (o, quindi, sul passare la palla prima che il gioco venga bloccato).

Non si fa melina nel Rugby e non si indietreggia mai.

Per questo ai nostri bambini viene insegnato che lo scopo del gioco  è FARE META ma attenzione ai corollari, che sono: evita l’avversario; porta avanti la palla finché ti è possibile;  se credi di non poter proseguire il gioco, PASSA LA PALLA A UN COMPAGNO che abbia la possibilità di proseguire e andare in meta a sua volta.

Lo scopo quindi si realizza ugualmente sia sul piano personale che collettivo e anche questo aspetto va fatto assimilare al ragazzo, cercare il sostegno dei compagni. Perché la meta, in definitiva è quasi sempre, nel rugby di livello, un risultato di gruppo.

La gioia è uguale e forse è anche maggiore.


This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-

Autore: Tiziano Galli

Ex - Giocatore di Rugby nel Monza Rugby A. Chiolo 1934 Nel 2008 è co-fondatore del Rugby Club Castori Lugano. Dal 2010 al 2015 cura il settore giovanile del Rugby Lugano - LNA dove ricopre il ruolo di Dirigente/Vicepresidente. Presidente dal 2014 al 2020 dell'Associazione Rugby Svizzera Italiana. Nel 2015 fonda il primo centro RugbyTots Svizzero (www.rugbytots.ch) con cui intraprende un programma di sviluppo del Rugby nei vari distretti Ticinesi. Dal Feb 2015 circa 150 bimbi e bimbe dai 2 ai 7 anni vengono coinvolti ogni anno in corsi di motricità con la palla ovale. Con il Progetto Tutti Neri Ticino (vincitore Sanitas Challenge 2016-fase regionale) e la creazione dell'Associazione/Club TNT si crea una piattaforma per lo sviluppo del Minirugby in Ticino di cui gli strumenti di comunicazione sono il blog minirugbyinticino e le pagine Facebook Rugbytots Ticino e Tutti Neri Ticino. A Marzo 2020, in periodo di Pandemia nasce il Gruppo Facebook RUGBYTOTS TICINO FRIENDS, un Progetto Social volto allo sviluppo di una community interessata e coinvolta nel modello che a partire dalla motricità di maschi e femmine 2-5aa, porta alla scelta di una disciplina sportiva. Sosteni le nostre iniziative e sponsorizza TNT ! Chiama per Informazioni il numero +41 79 7926579 (Tiziano) o scrivi a tuttineriticino@gmail.com

Rispondi