Manosque 1-3 Giugno 2018

L’evento conclusivo della stagione 2018 dei Castori di Lugano

In attesa di qualche foto del torneo….

BRAVI, TUTTI I CASTORI!!! (per l’ultima volta) che hanno partecipato a questa piccola avventura, utile per il gruppo, sia dei bambini che dei genitori.
 
Abbiamo passato 3 giornate splendide e,
…giocato, fatto meta, allenato, nuotato, ci siamo bagnati sotto un acquazzone epico, guardato la finale del campionato Francese Top14, scorrazzato per i corridoi….dormito tanto, poco.
Hanno fatto parte della trasferta i mitici:
– U8 Giacomo(Giak!), Gregorio(Greg!), Jacopo, Edo e Raffaele,
– U10 Liam, Gabriele e Leandro (scherzosamente gli “errabondi”, riferimento alla loro traversata nel deserto che finirà un giorno in gloria)
– U12 Damiano, del gruppo di Morbio,  il coraggioso e solitario “mercenario”(gladiatore) 

Ognuno…

a suo modo ha dovuto mettersi in gioco.  Come piccoli artigiani sono entrati in campo con la cassetta degli attrezzi, piena di utensili adatti al rugby (fare meta, placcare, passare il pallone, andare a contatto, seguire il compagno, avanzare ….)

Il segreto è stato di usare al momento giusto l’utensile giusto, coordinandosi magari  nella sequenza perfetta con uno o più compagni… facile a dirsi e difficile allo stesso tempo. Tutti sanno cosa fare in teoria ma usare il proprio corpo e collegarlo alle intenzioni con efficacia, è davvero problematico.
Genitori e allenatori sostengono e motivano… ed è giusto così, bisogna avere pazienza e lasciarli “lavorare” . Alla fine il minirugby è più di una vittoria e una sconfitta. Il gruppo e l’atmosfera fanno moltissimo e nel forno ben caldo si cuoce un bel pane profumato.
Abbiamo vissuto in un clima positivo, come al solito succede negli eventi a cui mi piace presenziare…. Conoscendo da lungo tempo Jean Luc Sans che ci ha ospitato a Manosque per il CHALLENGE INTERNATIONAL PETIT PROVENCALE  non avevo dubbi.
Un grazie anche a Matteo, che ci ha accompagnato con il cuore… noi non ci siamo dimenticati di lui, almeno prima di iniziare la lotta!!.
Il resto è già storia, anche quella del FANTOMAS INNAMORATO, che per noi ha organizzato la tempesta perfetta del viaggio più massacrante e mai vissuto da altri sul percorso Lugano Manosque e ritorno.
Ritardi, percorsi interminabili, Bus rotti, incessanti stalkeraggi a MY LOVE (perchè ricordate che era innamorato no?), andamento fluttuante del pullman con nausee, sbaglio di itinerari ma, soprattutto, tanta “empatia zero” e mancanza di immediatezza nei rapporti umani impagabile (Fantomas dicevamo … un fenomeno!)
Anche questo servirà a ricordarci un bel week end e un torneo, degno evento conclusivo di una stagione ricca di soddisfazioni.
Adesso un paio di allenamenti e poi ci si rivedrà a Settembre…. Vecchi e nuovi ragazzi, nuovi allenatori…. nuovi traguardi… nuovi successi…
So long!!

 

Autore: Tiziano Galli

Ex - Giocatore di Rugby. Nel 2008 è co-fondatore del Rugby Club Castori Lugano. Dal 2010 al 2015 cura il settore giovanile del Rugby Lugano - LNA dove ricopre il ruolo di Dirigente/Vicepresidente. Presidente in carica dell'Associazione Rugby Svizzera Italiana. Nel 2015 fonda un centro RugbyTots per il Ticino (www.rugbytots.ch) con cui intraprende un programma di sviluppo del Rugby nei vari distretti Ticinesi. Dal Feb 2015 circa 500 bimbi e bimbe dai 2 ai 7 anni vengono coinvolti in corsi di motricità con la palla ovale. Con il Progetto Tutti Neri Ticino (vincitore Sanitas Challenge 2016-fase regionale) e l'Associazione omonima si è creata una piattaforma per lo sviluppo del Minirugby in Ticino di cui il blog minirugbyinticino è il mezzo comunicativo principale. Se sei un portatore sano di filosofia sportiva in età infantile e giovanile e vuoi sostenere le nostre iniziative chiama lo 0797926579 (Tiziano) o scrivi a tuttineriticino@gmail.com ci aiuterai a far crescere una disciplina sportiva che merita di essere valorizzata e sviluppata in Ticino!!

2 pensieri riguardo “Manosque 1-3 Giugno 2018”

  1. Ciao Tiziano,

    volevo congratularmi con te e tutto il tuo staff per l’impegno e la passione che mettete per questo sport.

    Passione che trasmettete positivamente ai questi ragazzi i quali sono pieni di energia e voglia di fare allo scopo di raggiungere grandi obbiettivi.

    Dal mio canto, nonostante Damiano abbia iniziato da soli due mesi, ho notato in lui un grande cambiamento, atteggiamento che non dimostrava più con lo sport che praticava prima.

    Spero per lui continui cosi più a lungo possibile.

    Ci vediamo al prossimo allenamento.

    Ciao e grazie.

    1. Grazie Mille Maurizio… e soprattutto a Damiano. E bello e un grande stimolo anche per noi evocare entusiasmo nei ragazzi. So Long!!

Rispondi