Varese U10 – 17/2/2019

Concentramento di Febbraio 2019 TNT

Annunci

Bella giornata invernale oggi in quel di Varese e, sotto il profilo della sfida, impegnativa per i nostri U10. Anche se un paio di assenze hanno abbassato il numero di 10 giocatori è stato più che sufficiente per giocare .

Va detto che i Tutti Neri affrontano le sfide dei tornei scontando moltissimi limiti. Se vogliamo aiutarli a crescere, ognuno di noi e non solo gli allenatori, deve tenerne conto nel modo corretto.

I nostri ragazzi non affrontano, ancora, le sfide con il giusto stato d’animo, ritmo e malizia di gioco. Non si allenano insieme, non sono sempre in numero sufficiente e avendo, nella maggior parte dei casi, iniziato a giocare da pochi mesi. In U10 tutti hanno iniziato quest’anno.

Con questo di Varese siamo a 4 concentramenti partecipati. In ogni concentramento abbiamo disputato circa 4 partite = 16 partite. Se stimiamo una media di 20 Minuti (siamo generosi) siamo a 360 Minuti = 6 ore in Totale. Non avendo giocato sempre, la media del tempo giocato, per bambino, è ipotizzabile in 2.5 – 4 h. da inizio stagione (5-6 mesi). Spesso abbiamo incontrato squadre bem più esperte di noi e ragazzi con molti “anni” di gioco sulle spalle.

Ecco quindi, in parte spiegata l’evoluzione della giornata. I ragazzi hanno iniziato facendosi “scavalcare” da tutti fino all’ultimo tempo dell’ultima partita del girone eliminatorio dove, per merito di qualche parola ben assestata da parte degli allenatori, essi sono usciti caricati e hanno segnato la prima meta.

Poi è arrivata la “finalina” che i ragazzi hanno vinto 5 mete a 3, dimostrando che anche le formiche nel loro piccolo s’incaxxano

In mezzo a tutto questo un momento di sconforto collegiale da parte di alcuni adulti – prima della riscossa finale. La conferma che i tempi dello sport e della maturazione sono ben più lunghi di quelli delle aspettative personali.

Io sono molto orgoglioso del nostro percorso, ragazzi e allenatori insieme, che ha bisogno di tempo, di fiducia e autostima oltre che del sostegno di tutto l’ambiente. Invito tutti a esserlo nello stesso modo. Noi dobbiamo andare per la nostra strada e non c’è nessuna vergogna nel nostro livello che è, semplicemente, pari a ciò che possiamo mostrare, oggi, al mondo.

Lo sport è impietoso ma anche le frustrazioni servono, e molto. Da genitori ci giustifichiamo. Diamo sfogo al nostro disagio attribuendolo al “dispiacere” che proviamo per i nostri bambini. Invece dovremmo saper aspettare e gioire quando arriva la vittoria. Alla fine oggi, è arrivata, e un giorno chissà anche l’eccellenza, magari non questa stagione e non la prossima. Io voglio dire comunque e sempre MOLTO BENE.

Se non siamo pronti a soffrire per loro non siamo pronti per accompagnarli in questa piccola-grande avventura.

FOTO

Annunci

Autore: Tiziano Galli

Ex - Giocatore di Rugby. Nel 2008 è co-fondatore del Rugby Club Castori Lugano. Dal 2010 al 2015 cura il settore giovanile del Rugby Lugano - LNA dove ricopre il ruolo di Dirigente/Vicepresidente. Presidente in carica dell'Associazione Rugby Svizzera Italiana. Nel 2015 fonda un centro RugbyTots per il Ticino (www.rugbytots.ch) con cui intraprende un programma di sviluppo del Rugby nei vari distretti Ticinesi. Dal Feb 2015 circa 500 bimbi e bimbe dai 2 ai 7 anni vengono coinvolti in corsi di motricità con la palla ovale. Con il Progetto Tutti Neri Ticino (vincitore Sanitas Challenge 2016-fase regionale) e l'Associazione omonima si è creata una piattaforma per lo sviluppo del Minirugby in Ticino di cui il blog minirugbyinticino è il mezzo comunicativo principale. Se sei un portatore sano di filosofia sportiva in età infantile e giovanile e vuoi sostenere le nostre iniziative chiama lo 0797926579 (Tiziano) o scrivi a tuttineriticino@gmail.com ci aiuterai a far crescere una disciplina sportiva che merita di essere valorizzata e sviluppata in Ticino!!

Rispondi