Il filo d’Arianna…

La filosofia di accoglienza dei bambini in TNT non si basa sulle competenze tecniche o su una selezione d’entrata. È una scuola per bimbi e bimbe dai 5 agli 11aa, con il vantaggio di un mese di prova, in cui ognuno arriva con competenze motorie e problematiche differenti.

Servono anni per preparare i bambini alla fase agonistica e agli “schemi motori” della disciplina, nel rugby anche alle dinamiche di gruppo ed è quindi necessario, spesso, aspettare che il bambino/a entri a pieno nella sua “fase agonistica” cosa che potrebbe tranquillamente non avvenire.

L’idea dello sport come sfida competitiva e grande enfasi dei risultati, rappresenta una modalità frequente con cui gli adulti/genitori giudicano i bambini, sovrapponendo spesso le dinamiche dello sport di élite a quelle della formazione.

Tuttavia questo, non è un approccio costruttivo per l’età infantile, nè quello in grado di creare sportivi di alto livello né, infine, é di aiuto ai ragazzi in una pratica come il Minirugby.

Le associazioni, come Tutti Neri Ticino sono, in più, un bel passatempo. L’incontro di anime e aspettative diverse che finiscono per convergere. La voglia di stare insieme fra adulti e fare squadra. Di giocare un ruolo nel club, direttamente o attraverso i ragazzi. Per tutto il gruppo, l’obiettivo di raggiungere l’ eccellenza attraverso un percorso virtuoso… di impegno.

Per un bambino che comincia la pratica di uno sport di disciplina, deve esistere un valore aggiunto costante e duraturo per tutta la sua esperienza di crescita di gioco dai 5 agli 11 anni dove il divertimento deve guidare l’impegno e la motivazione.

Proseguendo con le categorie e con i miglioramenti personali e di gruppo, emergerà anche un forte impulso al risultato e una tensione di tutta la squadra alla competizione e alla ricerca della vittoria.

Il club stesso cresce con l’esperienza agonistica dei suoi ragazzi.

Infine, il valore aggiunto di cui parliamo, sta nei principi dello sport agonistico. Fornire al bambino/a una visione di crescita per obiettivi, insegnare il valore dell’impegno, sviluppare un buon rapporto con i compagni, confrontarsi con le proprie prestazioni, con il miglioramento fisico e mentale, personale e di gruppo.

A questo vanno aggiunti un’etica del lavoro, un forte bagaglio di valori e disciplina, il rispetto verso se stessi e gli altri, compagni allenatori e arbitri. Il piacere di stare insieme e di maturare amicizie forti, temperate dai legami che si creano in un sport di combattimento e coraggio, generoso ed empatico come il Rugby.

LESS IS MORE è questo… curare il piccolo per diventare grandi, guardare indietro per avanzare. Avere come genitori, la pazienza e il coraggio di non frustrare il bambino o ingigantirne le qualità. Lasciarlo crescere e sostenerlo.

Tanti sono i bambini – non in TNT ma in generale – che abbandonano o cambiano continuamente sport per l’insoddisfazione e la fretta dei grandi che li rendono insicuri e pieni di rivalse.

Arianna diede a Teseo un gomitolo di lana (il proverbiale filo d’Arianna) per poter segnare la strada percorsa nel labirinto e quindi uscirne agevolmente.

Wikipedia

Questa visione è il filo di Arianna che seguo e che credo serva a tutti per uscire dal labirinto, sfuggire al senso comune che interpreta lo sport esclusivamente come vittoria e sconfitta …. un percorso per provare soddisfazione in quello che facciamo con TNT per i ragazzi, migliorando ogni anno nel gioco e nei risultati.

Annunci