Sanitas Challenge 2016 Ticino

Il Progetto TNT ha vinto il 1° premio della Fase regionale per il Ticino del Premio Sanitas Challenge 2016. Questo importante riconoscimento l’impegno e l’originalità della proposta in Svizzera risultando fra i primi 8 progetti che a livello nazionale hanno concorso per il premio finale vinto da IG Sportkids Trin.

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-

Le Origini di TNT

logo-tnt-001Nata nell’Agosto 2016 l’ASSOCIAZIONE TUTTI NERI TICINO ha il compito di sviluppare il movimento del minirugby in Ticino.

Il nome  TNT – Tutti Neri Ticino, strizza l’occhio, con ironia, a quello della famosa nazionale neozelandese ma non certo per rubarne il marchio o la scena .

E’ anche un gioco di parole e un chiaro riferimento all’esplosività con cui, Rugbytots Ticino, da febbraio 2015 sta crescendo e scommettendo per portare su un nuovo “corso” il Mini-RUGBY IN TICINO.

Un percorso in sintonia con gli obiettivi dell’Associazione Rugby Svizzera Italiana (ARSI)  che guarda con favore alla costruzione dal basso di una nuova generazione di atleti in grado di popolare la schiera di giocatori di entrambi i sessi, da sempre insufficiente, a rappresentare con efficacia territoriale la disciplina del Rugby.

L’inizio del percorso avviene perciò fra i 2 e i 6 anni di età, con Rugbytots Ticino e la motricità di base ispirato al rugby, senza contatto, in grado di unire gioco di movimento e attività adatte ai “proprio piccoli”.

Corsa, salto, coordinazione motoria ed equilibrio, maneggio del pallone, calcio, tutto in un contesto ludico, con e alla presenza dei genitori. A 7aa avviene il passaggio alle attività di Minirugby con TNT.

In un’ottica di passaggio dalla motricità all’agonismo i bambini e le bambine Rugbytots possiedono competenze motorie utili ad affrontare uno sport di disciplina e, in particolare, adatte al Minirugby.  Chi non farà il passaggio diretto a TNT si sarà divertito in tenera età con la palla ovale e ne porterà un buon ricordo.

L’unica società attiva, attualmente, in ticino è il gruppo dei castori di Lugano. Una proposta di Minirugby analoga e in continuità con Rugbytots si svilupperà nei prossimi mesi in altri distretti cantonali.

 Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-

DEBUTTO CASTORI!!

Carissimi,

senza troppi trionfalismi… abbiamo rotto il ghiaccio. Bella giornata piena di emozioni al campo di Tradate dove si è svolto il primo torneo per le categorie U10 e U12.

I nostri castorini hanno affilato i denti e combattuto segnando molte mete e imparando “da soli” alcuni movimenti fondamentali del nostro sport.

E’ stato un momento pieno di orgoglio per i grandi e di impegno agonistico per i ragazzi. Le competizioni d’altra parte sono un passaggio necessario alla crescita sportiva del singolo e del gruppo.

Qui sotto le foto che il papà di Lorenzo e di Elia mi hanno inviato e che ho inserito in sequenza su questa pagina.

GRAZIE! Leggi tutto “DEBUTTO CASTORI!!”

L’Elogio della Passione (e del Pusher)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per chi sta sviluppando dal 2015 un progetto come Rugbytots (motricità di base con la palla ovale dai 2 ai 6 anni) saldandolo alle esperienze passate (2008) dei Castori di Lugano (Minirugby, dai 7 ai 12 anni), cioè io nella fattispecie, e anche per gli altri allenatori, affermare il primato della passione in tutto ciò che facciamo è una banalità.

Ma la passione è un valore ancora più importante nella crescita di un bambino. Chi cresce senza aver mai provato un grande trasporto emotivo non ha pienamente vissuto, non si è pienamente realizzato.

Le passioni … Leggi tutto “L’Elogio della Passione (e del Pusher)”

L’elogio della forza

Questo filmato su Youtube ha fatto il giro del mondo e Meaalofa Te’o, il suo protagonista di 9 anni, è diventato una piccola star.

Capita a quest’età di trovare bambini particolarmente performanti perchè fisicamente superiori. In verità il titolo di questo video, uno fra i tanti dedicati a questa performance recita “Beast mode Rugby”  che traduciamo come “rugby bestiale o da bestia”.

La superiorità fisica di Meaalofa è spropositata rispetto ai pari categoria ed egli sfrutta a pieno la sua brutalità per andare a meta. Fra qualche anno, troverà pane per i suoi denti e allora non sarà così semplice, oppure un allenatore intelligente lo metterà contro qualcuno che sia in grado di contrastarlo meglio. Il TAG rugby metterebbe tutti sullo stesso piano, o quasi, ma per ora questo piccolo Rugbista brutalizza la scena … per la gioia dei genitori… i suoi!

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-