Lez 3: I Pali

paliLez 3: I pali

Chiariamo subito che NEL MINIRUGBY I PALI, quella infrastruttura caratteristica a forma di H che campeggia al centro della linea di meta e sulla linea di meta di ogni estremità del campo NON SERVONO.

CALCIO FRA I PALI
Nel rugby adulto il calcio fra i pali fa sempre ottenere punti alla squadra che lo effettua.
Perchè un calcio in porta sia considerato valido la palla deve passare fra i pali laterali e sopra la traversa. 

Non esiste invece un limite superiore, basta infatti che il pallone passi rimanendo all’interno del prolungamento delle linee dei pali verso l’alto. Se il pallone batte sui pali o sulla traversa e attraversa poi correttamente la porta il calcio sarà valido

Esistono 3 calci fra i pali:…

A) CALCIO DI TRASFORMAZIONE
Viene eseguito a gioco fermo dopo ogni meta e vale 2 punti. Una meta trasformata vale 5+2 = 7 punti.
B) CALCIO DI DROP: viene eseguito di rimbalzo in fase di gioco e vale 3 punti
C) CALCIO DI PUNIZIONE: viene eseguito come un calcio di trasformazione a gioco fermo in seguito a un fallo decretato dall’arbitro. Vale anch’esso 3 punti..

Andiamo oltre se siete interessati per scoprire altri aspetti del calcio:

PUNTO DI ESECUZIONE DEL CALCIO

1) DROP: è un calcio di rimbalzo in fase di gioco e può essere effettuato da qualsiasi giocatore e in un qualsiasi punto del campo verso la porta avversaria. Spesso è sfruttato strategicamente per fare 3 punti preziosi a proprio favore, senza andare a meta, sorprendendo la difesa avversaria. In genere quindi, per la sua difficoltà di esecuzione (in movimento e in gioco) e in fase di attacco si cerca di effettuarlo vicino alla porta il più centralmente possibile.

2) PUNIZIONE: il calcio di punizione è decretato dall’arbitro in seguito a un fallo di gioco, viene eseguito nel punto dalla squadra che lo ha subito. In genere quindi la posizione è obbligata e la scelta di eseguirlo o meno è una decisione che dipende di solito dalla posizione in campo. Capita di vedere calci anche a grande distanza dalla porta, di 40-50 metri e obliqui. Se tuttavia il fallo è tanto distante o difficile dalla porta da rendere improbabile riuscire a centrare i pali allora si cerca di guadagnare terreno calciando direttamente in linea laterale e ottenendo una rimessa laterale dal punto di uscita sulla linea di Touch del pallone.

3) TRASFORMAZIONE: molti trovano difficile comprendere dove viene eseguito il calcio di trasformazione dopo una meta mentre invece è molto semplice. I calci di trasformazione vengono effettuati sulla base di un unica regola. La palla viene posizionata su un punto qualsiasi della linea immaginaria che sale perpendicolarmente alla linea di meta dal punto in cui è stata messa a terra la palla. Se la meta sarà stata effettuata al centro dei pali il calcio sarà in posizione centrale e alla distanza della porta che deciderà il calciatore mentre se la meta sarà molto laterale anche il pallone sarà posizionato su quella linea e rimarrà molto angolata rispetto alla porta. Va da sé che il calcio in posizione laterale sarà di più difficile esecuzione perchè “vede” uno specchio ridotto della porta.

COROLLARI E CURIOSITÀ

CONETTO: di solito il pallone prima dei calci di trasformazione e punizione, viene posizionato su un conetto apposito e poi calciato. Il conetto può essere sostituito da un mucchietto di terra oppure da un uomo che lo tiene fermo con un dito sopra la palla o altro (alche una maglia avvolta su cui viene appoggiata)

VENTO: Il vento è un fattore che condiziona molto la riuscita di un calcio e spesso si vede il calciatore alzare un ciuffo d’erba per verificare la sua presenza e direzione.

CALCIATORE; In una squadra di Rugby tutti possono calciare ma non tutti “Sanno Calciare” il calcio è un arte difficile da dominare e necessita di una dedizione maniacale. I due mediani d’apertura (numero 10) Jonny Wilkinson, inglese e Dan Carter Neozelandese, (recente vincitore con i suoi All Blacks del campionato 2015 e autore di uno splendido DROP nella finale),  sono 2 esempi leggendari di questa abilità.

Un buon calciatore è fondamentale in ogni squadra. In genere è il mediano d’apertura (numeri 10) o l’estremo (numero 15), ruoli che usano il piede durante il gioco ma non c’è una regola e spesso una squadra ne ha uno specializzato nei calci lunghi (potenza) e uno nei calci di precisione a distanza più ravvicinata. Ogni calciatore ha un suo modo di calciare e i calciatori sono molto scaramantici. Un buon realizzatore non scende mai sotto l’80%-85% di calci efficaci

SIAMO SEMPRE DIVERSI
Un’ultima notazione… avete mai notato che quasi tutti gli sport hanno una zona ben precisa e ristretta dedicata alla realizzazione dei punteggio? Nel calcio e in molti sport con la palla è una porta, nel basket è un cesto. Nel rugby, come nel football americano per esempio, è permesso segnare lungo l’intera linea di meta ed è un elemento di diversità che complica non poco la struttura del gioco e del controllo del territorio.

La prossima lezione sarà quella dedicata alla META


 Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-

Autore: Tiziano Galli

Ex - Giocatore di Rugby. Nel 2008 è co-fondatore del Rugby Club Castori Lugano. Dal 2010 al 2015 cura il settore giovanile del Rugby Lugano - LNA dove ricopre il ruolo di Dirigente/Vicepresidente. Presidente in carica dell'Associazione Rugby Svizzera Italiana. Nel 2015 fonda un centro RugbyTots per il Ticino (www.rugbytots.ch) con cui intraprende un programma di sviluppo del Rugby nei vari distretti Ticinesi. Dal Feb 2015 circa 500 bimbi e bimbe dai 2 ai 7 anni vengono coinvolti in corsi di motricità con la palla ovale. Con il Progetto Tutti Neri Ticino (vincitore Sanitas Challenge 2016-fase regionale) e l'Associazione omonima si è creata una piattaforma per lo sviluppo del Minirugby in Ticino di cui il blog minirugbyinticino è il mezzo comunicativo principale. Se sei un portatore sano di filosofia sportiva in età infantile e giovanile e vuoi sostenere le nostre iniziative chiama lo 0797926579 (Tiziano) o scrivi a tuttineriticino@gmail.com ci aiuterai a far crescere una disciplina sportiva che merita di essere valorizzata e sviluppata in Ticino!!

Rispondi